Si sta utilizzando una versione di Internet explorer non supportata e pericolosa per motivi di sicurezza.
Aggiorna Internet Explorer o meglio utilizza Chrome/firefox!
 

Circolare della Direzione Generale della Prevenzione Sanitaria del Ministero della Salute sulla dose addizionale di vaccino anti Covid-19 ‌

Ai Presidenti delle Sezioni Regionali e Interregionali e a tutti i Soci SIN 

Segnaliamo che martedì 14 settembre, la Direzione Generale della Prevenzione Sanitaria del Ministero della Salute ha trasmesso la attesa circolare sulla dose addizionale di vaccino anti Covid-19 a seguito del completamento del ciclo vaccinale primario (link).

La circolare, che fa seguito al via libera della Commissione Tecnico Scientifica (CTS) dell’AIFA arrivato lo scorso 8 settembre, distingue la somministrazione dell’ulteriore dose di vaccino anti COVID-19 in:

  • Dose addizionale: una dose aggiuntiva di vaccino a completamento del ciclo vaccinale primario, somministrata dopo almeno 28 giorni dall’ultima dose, al fine di raggiungere un adeguato livello di risposta immunitaria. In particolare, la dose aggiuntiva è prevista per i pazienti che hanno subito trapianti di organi solidi, che sono in attesa di trapianto d’organo e che sono sottoposti a dialisi e/o soffrono di insufficienza renale cronica grave.
  • Dose booster: la dose booster è una dose di richiamo dopo il completamento del ciclo vaccinale primario, a distanza di un determinato intervallo temporale, somministrata, dopo almeno sei mesi dall’ultima dose, per mantenere nel tempo un adeguato livello di risposta immunitaria. Tale dose è pensata per le persone con fragilità.

Il documento, inoltre, definisce come prioritaria la somministrazione della dose addizionale nei soggetti trapiantati e immunocompromessi, confermando così le indicazioni pervenute dal CTS.

Un caro saluto

Il Segretario SIN
Dr. Mario Salomone